La costruzione di un articolo scientifico

img
©Pixabay
Nell’ultimo numero della rubrica avevamo iniziato a scoprire come è fatto un articolo scientifico, occupandoci principalmente di tutte le parti “di servizio” che precedono il testo vero e proprio. In questo numero arriviamo al dunque: il corpo dell’articolo, che descrive in dettaglio quello che era solo suggerito dal titolo e riassunto nell’abstract.

Se ricordate, dicevamo che un articolo scientifico ha tre funzioni: portare la comunità scientifica a conoscenza del risultato di una ricerca, garantirne l’attribuzione agli autori e permettere il controllo e la replicazione dei risultati da parte di altri ricercatori. È soprattutto questo terzo scopo che detta le regole per la costruzione del testo: qui non si tratta tanto di fornire una lettura accattivante, quanto di trasmettere le informazioni rilevanti nel modo più efficiente, anche se chi si trova a leggere spesso articoli scientifici [...]

L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.