Palla al centro (Italia)

  • In Articoli
  • 30-03-2017
  • di Marta Annunziata
img
Una bella notizia da condividere è che il finire del 2016 ha visto la rinascita del gruppo locale Lazio, che negli ultimi anni non era stato attivo. Come raccontato man mano lo scorso anno, sono stati raccolti numerosi contatti di soci interessati fino a quando, lo scorso aprile, grazie all’indispensabile contributo di alcuni di questi, siamo riusciti a organizzare a Roma un incontro formativo con la sottoscritta, che ha presentato la natura e le attività dei gruppi locali, e Andrea Ferrero, membro del consiglio direttivo e responsabile nazionale per la formazione, che ha descritto il mandato e l’approccio del CICAP.

A quell’incontro hanno partecipato venticinque soci, una parte dei quali ha formato un gruppo che si è coeso nel tempo e che ha organizzato in autunno due conferenze con il Patrocinio del CICAP. Alla fine dell’anno, il gruppo ha scelto come proprio coordinatore Stefano Ruia; il gruppo Lazio è quindi nuovamente raggiungibile all’indirizzo lazio@cicap.org: vi terremo aggiornati anche sulle loro attività! Stiamo cercando di percorrere gli stessi passaggi per la regione Marche: se qualcuno fra chi ci legge da questa regione è disponibile a dare una mano per la creazione di un gruppo locale, mi scriva per favore a gruppilocali@cicap.org.

Restando in zona centro Italia, presentiamo di seguito una intervista a Francesco Ruggirello, coordinatore del gruppo locale Abruzzo e Molise fin dalla sua fondazione nel 2012.

Per il resto, fervono al momento i preparativi per la Giornata AntiSuperstizione di venerdì 17 marzo, di cui vi daremo conto nel prossimo numero. Si sta inoltre ragionando su un esperimento per portare il Corso per Investigatori del CICAP al sud Italia, in particolare in Sicilia, con un formato residenziale, di alcuni giorni. Idee e proposte sono benvenute, sempre scrivendo a gruppilocali@cicap.org.

La parola ai coordinatori. Francesco Ruggirello, gruppo locale Abruzzo e Molise


Da chi è composto oggi il gruppo locale del CICAP in Abruzzo?

In questo momento i soci più attivi oltre al sottoscritto sono il professor Aristide Saggino (Presidente del gruppo), Luca Menichelli (Vice Presidente) e Luciano Di Tizio. Siamo molto grati per il contributo anche a Luigi, Francesca e Luana, che sono stati con noi fondatori del gruppo. Un aspetto curioso è che solo Luciano è abruzzese DOC: il professor Saggino è di origini campane, io sono siciliano e Luca laziale.

C'è qualche leggenda o luogo mysterioso che caratterizza la vostra regione?

Il più famoso è il Volto Santo di Manoppello, ovvero un'immagine su di un velo che rappresenta Gesù, e che è custodita a Manoppello, un paese in provincia di Pescara. Secondo la tradizione, il viso non sarebbe dipinto o disegnato da mano umana, e sarebbe inoltre ben visibile da entrambi i lati. Poi abbiamo il miracolo eucaristico di Lanciano, in provincia di Chieti, secondo cui durante una messa officiata attorno al 730 l'ostia ed il vino si sarebbero trasformati materialmente in sangue e carne. Le reliquie associate a questo evento, custodite dal XVI secolo ed esaminate nel 1971, risultarono essere sangue e tessuto miocardico di un essere umano.

Sul versante molisano abbiamo il miracolo della manna (che compare a ridosso delle reliquie di San Nicandro a Venafro) e l'apparizione della Madonna a Castelpetroso (dove in seguito venne edificato un santuario). A Isernia vi è inoltre Palazzo Jadopi, teatro dell'eccidio di una pattuglia di garibaldini, le cui teste mozzate furono poi appese ai balconi: da allora periodicamente si avrebbero apparizioni di fantasmi.

Da quando il gruppo è nato, quali sono state le difficoltà e quali invece le soddisfazioni principali? Puoi farci qualche esempio di iniziativa o di indagine realizzata negli ultimi anni?

Indubbiamente le difficoltà principali sono state la mancanza di fondi e la scarsità di interesse che abbiamo riscontrato verso gli argomenti trattati dal CICAP. La soddisfazione principale è che comunque siamo diventati un bel gruppo, che, malgrado le distanze geografiche, riesce a organizzare valide iniziative come ad esempio le Giornate Anti Superstizione, alle quali abbiamo partecipato ininterrottamente sin dalla prima edizione, facendo anche un flash mob in un centro commerciale, con gli ombrelli aperti. Altri bei momenti sono stati un convegno a Vasto nel 2013 con la partecipazione fra gli altri di Luigi Garlaschelli e di Armando De Vincentiis, e la conferenza-scontro "Magia vs. Scienza" proposta diverse volte dal prof. Saggino e da Luca Menichelli. Anche Luciano di Tizio è stato sia relatore che moderatore in diverse occasioni.

Parlando di indagini, ci è capitato di incontrare un testimone che aveva visto un fantasma a Palazzo Jadopi, di esaminare la crescita "miracolosa" di diverse piante (pomodori, peperoncini, finocchi selvatici) e di indagare un presunto cerchio nel grano che si è poi rivelato essere un banale allettamento (ma grazie alla stampa locale era diventato quasi una Area 51!).

E per il futuro che programmi avete?

Vorremmo tanto ospitare un evento del CICAP nazionale, come un convegno, un’assemblea dei soci o un corso per investigatori e, dopo la Sicilia, una Summer School.

Siete aperti al contributo di altri soci? Come è possibile collaborare?

Siamo apertissimi alla collaborazione di nuovi soci! Si possono mettere in contatto con me all'indirizzo di posta elettronica ruggirello1@virgilio.it.

Notizie dai gruppi

Per avere notizie sempre aggiornate e puntuali sulle attività dei gruppi locali del CICAP vi invitiamo a consultare le relative pagine su web e Facebook. Si può inoltre contribuire alle iniziative scrivendo ai gruppi stessi agli indirizzi indicati, o a gruppilocali@cicap.org.

Emilia romagna

Il 24 gennaio Stefano Marcellini ha tenuto una conferenza presso il Liceo Sabin di Bologna dal titolo “L’ho sentito in tv, l’ho letto in rete, me l’ha detto un amico: lo spirito scientifico per districarsi nel meraviglioso mondo del sentito dire”. La stessa conferenza è stata presentata insieme a Silvano Cavallina il 5 Marzo all’interno di un ciclo di incontri organizzati a Imola dall’associazione ScienzaE, che ha ospitato anche, in data 25 febbraio “La scienza può spiegare tutto?” sempre di Stefano Marcellini. Sono in fase organizzativa anche una presentazione in una scuola di Ferrara, e una Razionale Alcoolica.

Friuli Venezia Giulia

I soci attivi del Friuli Venezia Giulia sono impegnati in numerosi appuntamenti in questi mesi. Nelle giornate dell’11 e 25 gennaio, 1 e 8 febbraio 2017, il fisico Stefano Polvi ha tenuto un ciclo di quattro lezioni su “Scienza e pseudoscienza”, presso l’Università della terza età di Trieste. Sabato 10 dicembre 2016 Margherita Piva, laureata in lingue e studiosa del folklore, ha tenuto la conferenza: "Leggende metropolitane" presso il Comitato rione Centro di Monfalcone (GO). La stessa relatrice ha parlato di leggende ispirate a fatti storici il 13 febbraio nell'ambito del ciclo “Appuntamenti con la Storia”, a cura di Roberto Gruden, presso il Circolo Generali, a Trieste. Nello stesso ciclo inoltre, il 6 marzo Gaia Canal ha tenuto una conferenza dal titolo “Benessere radioattivo: la moda del radio 1900-1950”. Da segnalare inoltre in regione il Darwin Day organizzato per l’11 e 12 febbraio dall’UAAR-Trieste, con la partecipazione del CICAP Friuli-Venezia Giulia e con un calendario di quattro conferenze a tema naturalistico e biologico, dedicate al grande scienziato e alla teoria dell’evoluzione.

Lazio

In ottobre una conferenza ad Anagni (Frosinone); e il 26 novembre una sui vaccini a Vignanello (Viterbo) in collaborazione con i volontari della biblioteca di Vignanello. In occasione del Darwin Day, il 12 febbraio si è svolta una Razionale Alcoolica sull’evoluzione a Roma con Graziella Morace e Massimo Griscioli. Il gruppo partecipa inoltre alla GAS con una conferenza sulla superstizione presso la libreria "AsSaggi – Science & Bookshop" a Roma.

Lombardia

Il 20 dicembre 2016, a Milano, Lorenzo Montali ha tenuto la conferenza “La sfida della complessità: come orientarsi tra scienza e pseudoscienza?” presso l'Osteria dell'Utopia. Nello stesso luogo il 26 gennaio 2017 si è tenuto l’incontro "Strani Mondi e Civiltà Aliene", con l'illustratore Urania Franco Brambilla e Dino Pezzella, presidente del gruppo astrofilo "Amici del Cielo", e il 23 febbraio Massimo Polidoro ha presentato “Milano insolita e segreta”. Inoltre per giovedì 30 marzo è previsto l’incontro su “Antropologia fisica: dall’archeologico al forense, dal giornalistico al divulgativo-didattico” con la dr.ssa Alessandra Mazzucchi.

Il 28 gennaio a Treviglio (BG) lo staff dell'iniziativa "Chiedi Le Prove" ha presentato la conferenza "L'astrologia messa alla prova", patrocinata dal Comune ospitante e con relatore Emanuele Catanzaro. Il 18 febbraio Rodolfo Rolando ha tenuto la conferenza “Sopravvivere alle bufale”, presso il Liceo Scientifico «Niccolò Copernico» di Pavia.

Il gruppo locale ha inoltre in programma la partecipazione con stand il 25 marzo a "Scienza & Natura Expo" e il 19 – 23 aprile a "Tempo di libri": entrambe le iniziative saranno a Milano. Altri eventi previsti per la giornata antisuperstizione (GAS) del 17 marzo e diversi appuntamenti per aprile sono in avanzata fase organizzativa.

Piemonte - Torino

Prosegue il ciclo di incontri presso l’Unitre- Università della Terza Età, con gli appuntamenti dedicati ad astrologia, leggende metropolitane, caccia alle streghe, UFO e alieni, rabdomanzia, Gustavo Rol, gioco d’azzardo, Torino mysteriosa. Si ringraziano i relatori provenienti dal gruppo locale (Ivo Maistrelli, Sofia Lincos, Andrea Ferrero, Andrea Corsini, Luca Antonelli, Laura Fenoglio) ma anche dal SERT e dal CISU.

Il 29 dicembre presso la Biblioteca Civica Centrale di Torino il gruppo ha presentato la conferenza “Mai stati sulla Luna? E la Mezzaluna?” dedicata a pseudoscienza, antiscienza e cospirazionismo nel mondo musulmano, con relatore Stefano Bigliardi. Il 14 febbraio presso il liceo D’Azeglio si è svolto l’incontro “Illusioni e inganni della mente” moderato da Unitre (Beppe Ardito), con Pino Rolle (Circolo Amici della Magia) e Ivo Maistrelli (CICAP Piemonte).

Marta Annunziata ha presentato il 15 febbraio una Razionale Alcoolica sulla superstizione e il 23 febbraio la conferenza “Bias: sbagliare è umano, perseverare... anche” presso il liceo Einstein. Presso lo stesso liceo sono inoltre previste le conferenze “Montagne: storie, leggende, miti” e “Torino mysteriosa, fama (im)meritata?” di Ivo Maistrelli e “Voci, dicerie e leggende metropolitane” di Sofia Lincos.

Il gruppo prevede infine di partecipare alla GAS del 17 marzo con un banchetto nella centralissima piazza CLN e poi con una cena a tema con ospite speciale Massimo Polidoro.

Piemonte - Cuneo

Il gruppo ha partecipato al Darwin Day in data 25 febbraio presentando la conferenza “L'evoluzione, in pratica” del docente di paleontologia Edoardo Martinetto, associata ad una visita al Museo del fossile di San Rocco di Bernezzo (CN). L’evento è organizzato in collaborazione con l'associazione culturale "Verde Antico" e con l'Esposizione di fossili di San Rocco di Bernezzo.

Puglia

Il gruppo locale ha presentato tre incontri all'insegna del mistero e della scienza durante tre sabati in dicembre (vedi box). Inoltre venerdì 17 febbraio si terrà l'evento: "Combatti la superstizione con la cultura" con Massimo Polidoro presso il liceo classico di Nardò (LE).

Il 23 e 24 novembre si sono tenute due presentazioni del libro del sismologo e dirigente di ricerca dell'INGV Alessandro Amato, "Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani". La prima si è tenuta a Lecce presso la libreria Liberrima e la seconda a Ugento presso il Reset Caffè. Insieme ad Alessandro Amato si è approfondito anche il tema del rischio sismico. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Ugento in collaborazione con il Presidio del Libro del Capo di Leuca, l’associazione Salentosophia e il CICAP Puglia

Valle d'aosta

La sera del 13 gennaio Andrea Berti ha presentato a Saint-Vincent la conferenza "Illusioni e inganni della mente - la scienza studia i misteri".

Il 31 marzo è prevista una conferenza di Massimo Polidoro sulla psicologia dell'insolito, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Saint-Vincent.

Altri eventi sono previsti per la giornata antisuperstizione (GAS) del 17 marzo e in maggio.

Veneto

Tra febbraio e aprile si svolge a Padova un ciclo di conferenze del CICAP in collaborazione con il Premio Galileo. Di seguito le date, i titoli e i relatori: 1 febbraio: “Ippogrifi, draghi e unicorni: scienza e magia da Galileo a Harry Potter” (Marco Ciardi); 15 febbraio: “Leggende, gatti alati e fantasmi: il fascino del mistero” (Lorenzo Montali); 8 marzo: “Sherlock Holmes e il mistero di Jack lo squartatore” (Massimo Polidoro); 15 marzo “Dal Kraken a Moby Dick: quando i mostri diventano veri” (Lorenzo Rossi); 5 aprile: “Misteri macabri: da Frankenstein agli zombi” (Luigi Garlaschelli); 19 aprile: “Chi ha paura delle streghe?” (Andrea Ferrero).

Prosegue inoltre a Padova il Corso Per Indagatori del Mistero.

Il gruppo locale partecipa il 10 febbraio al Darwin Day con una conferenza di Alessandro Minelli dal titolo “L'idra di Amburgo e altre meraviglie”, in collaborazione con la Società Veneziana di Scienze Naturali.

Per la Giornata AntiSuperstizione del 17 marzo inoltre organizzerà una cena con conferenza “Rapaci notturni, Fantasmi nella notte” presso Forte Marghera -Mestre (VE) (relatori: Luca Mamprin, Marco Bernardi, Davide Scarpa, Manuela Travaglio) seguita da una passeggiata notturna con ascolto e riconoscimento dei richiami degli uccelli.

image
Conferenza di Lisa Signorile, organizzata per il ciclo "Tarallucci&Scienza"del CICAP Puglia.

“Tarallucci & Scienza”, la divulgazione informale targata CICAP Puglia


Tre sabati di dicembre: mentre le strade e i negozi del centro di Bari cominciavano a riempirsi per la tradizionale caccia al regalo natalizia, il CICAP Puglia ha offerto un piacevole diversivo nel centrale pub la “Taverna del Maltese”: curiosità scientifiche e deliziosi tarallini pugliesi da sgranocchiare tra una domanda e l’altra sono stati gli ingredienti del ciclo “Tarallucci & Scienza”.

Il 3/12 Anna Rita Longo e Armando De Vincentiis hanno aperto il ciclo di incontri parlando di “Possessioni ed esorcismi tra mistero e pseudoscienza”. Che cosa sono le cosiddette “possessioni demoniache” e quali connotazioni assumono nei diversi contesti culturali? Qual è la visione cristiana dell’azione del diavolo e cosa c’è alla base della credenza negli esorcismi? Queste le domande dalle quali è partita Anna Rita Longo. Armando De Vincentiis, invece, ha illustrato i meccanismi psicologici della credenza nelle possessioni e le loro implicazioni culturali, mettendo in luce come l’esorcista si configuri come una sorta di “terapeuta alternativo”, che però causa talvolta disagi ben più gravi di quelli che pretenderebbe di curare.

Il 10/12 Giuliana Galati ha parlato di “Misteri inspiegabili…spiegati: dalle origini dello spiritismo alla vista a raggi X”. Ha iniziato con la nascita dello spiritismo, grazie alle sorelle Fox: uno scherzo architettato a 12 e 14 anni che le travolse diventando ben presto un fenomeno diffuso in tutto il mondo, e che tentarono invano di fermare. Il secondo caso è stato quello delle fate di Cottingley, in cui Conan Doyle scambiò per vere fate e gnomi disegni ritagliati per gioco da due cugine, e fotografati. Più recente è la storia di Natasha Demkina, diventata famosa nel 2004 perché sosteneva di possedere una vista a raggi X. Infine, l’inquietante storia degli zombie di Haiti, alla ricerca della verità di fronte a casi come quello di Clairvius Narcisse, dichiarato morto e ritrovato dopo 18 anni di “zombificazione”.

Il 17/12 è stata la volta di Lisa Signorile, che ha proposto una riflessione su “Chimere antiche, chimere moderne: da Bellerofonte agli OGM”. Prendendo spunto dall’onnipresenza delle chimere nei miti di tutte le culture, Lisa ha sottolineato come queste figure rappresentino la paura dell’essere umano verso tutto ciò che appare diverso; una paura che, purtroppo, talvolta scatena reazioni violente. Attraverso la conoscenza si può superare la diffidenza verso le forme di chimerismo create dalla scienza e dalla tecnologia, come gli OGM, oggetto di un ingiustificato allarmismo.

La formula di “Tarallucci & Scienza” è stata premiata dal pubblico che non ha mancato di riempire la sala e di animare il dibattito. Presto il secondo ciclo dell’iniziativa!

Gruppo CICAP Puglia
image
Anna Rita Longo e Armando De Vincentiis.