Editoriale Query 27

La Copertina di questo numero, curata da Stefano Bigliardi, è dedicata a Scientology, un tema di cui non ci eravamo mai occupati finora e sul quale, del resto, esistono pochissimi lavori seri scritti in italiano.

Il lavoro di Bigliardi è molto esaustivo perché presenta la storia dell’organizzazione e del suo fondatore Ron Hubbard - anche con riferimento alle tante controversie legali che sono legate alle attività promosse da Scientology - e la affianca ad un’analisi dell’E-Meter, uno strumento utilizzato per avvicinare i potenziali adepti. Bigliardi lo ha personalmente testato in una sede di Scientology e, a quanto ne so, si tratta di un resoconto pressoché unico.

Nell’intervista col professor David S. Touretzky vengono poi presentate le ragioni per cui molte persone in tutto il mondo sono attivamente impegnate in una battaglia contro Scientology, in nome della libertà di parola e della lotta contro la pseudoscienza. Anche il nostro interesse verso questo movimento, in effetti, non è legato ai suoi fondamenti religiosi, ma proprio al modo in cui Scientology costruisce e usa una versione di comodo della scienza per sostenere le proprie tesi. Tesi che non mancano di trovare adepti anche in Italia, come dimostra il caso dell’(ex) sindaco del trevigiano, fedele di Scientology e accanito nemico dei vaccini, di cui ci racconta Riccardo Bottazzo nel suo pezzo.

In questo numero ospitiamo anche una nuova rubrica, quella del professor Andrea Berti, Responsabile del Science Centre di Aosta e Coordinatore del CICAP in Val d’Aosta. Berti, che collabora con il gruppo Indagini del CICAP, racconterà in ogni numero uno dei casi di presunti misteri di cui il gruppo si è occupato, a partire dalle segnalazioni che il Comitato riceve periodicamente. Come potrete immaginare, si tratta di storie sempre interessanti, che aiutano anche a rendersi conto della molte sfaccettature del presunto paranormale. Buona lettura!