Editoriale Query 13

Questo numero si apre con un'ottima notizia. Nel gennaio di quest'anno abbiamo lanciato un appello importante a tutte le persone che hanno a cuore l'esistenza e le attività del CICAP. Abbiamo spiegato che c'era assolutamente bisogno di convincere almeno 500 persone a iscriversi al Comitato o a rinnovare la loro iscrizione se non lo avevano ancora fatto. Il calo che avevamo registrato negli ultimi due anni era sicuramente dovuto in parte anche alla crisi economica generale, ma anche all'idea che, in fondo, un Comitato come il nostro funzionasse bene anche senza che fosse necessario sostenerlo da un punto di vista economico. Purtroppo le cose non stanno così, anche perché, sin da quando siamo nati, abbiamo scelto di sostenerci esclusivamente attraverso le donazioni di coloro che credono in questa battaglia culturale. Ebbene la buona notizia è che quel grido d'allarme è stato colto in pieno e che il traguardo dei 500 soci per assicurare la sopravvivenza delle nostre attività è stato raggiunto nel giro di poche settimane. È per questo che abbiamo deciso di proporre e proporci un obiettivo ancora più ambizioso, quello di raggiungere i 2.000 soci entro l'anno, un traguardo che ci metterebbe in condizione di lanciare nuove e importanti iniziative di informazione, divulgazione ed educazione. Una delle cose a cui stiamo per esempio pensando, ma i progetti sono davvero tanti, è che raggiungere i 2.000 soci ci consentirebbe di ampliare il numero di pagine di questa rivista, portandolo da 68 a 84, per renderla uno strumento di informazione sempre più completo e interessante. Massimo Polidoro nel suo pezzo che apre il Terzo occhio spiega bene questa nuova iniziativa dei 2.000 soci, a cui ha contribuito anche Piero Angela che ha pubblicato un suo appello rivolto alle tante persone che da anni lo seguono e lo apprezzano. Di tutto questo, e soprattutto delle nuove iniziative che vorremmo lanciare da qui al prossimo anno, discuteremo nella prossima Assemblea dei soci CICAP, che si terrà a Cuneo il 4 e 5 maggio, e di cui in questo numero vi parlano sia Andrea Ferrero che Marta Annunziata. Il mio invito a tutti voi è quello di partecipare a questa Assemblea per portare il vostro contributo di passione e intelligenza e per discutere tutti insieme del CICAP che vogliamo.
Lorenzo Montali